Come-migliorare-la-digestione-aiutandosi-con-prodotti-naturali

Si sente sempre più parlare di integratori alimentari, ma spesso non si sa esattamente cosa sono, a cosa servono e quali sono i loro ingredienti e principi attivi. Non solo, ancora più importante è utilizzarli al momento giusto: ecco che, nel seguente articolo, saranno svelati tutti i dubbi sulla loro assunzione più corretta. Quindi, quando assumere integratori alimentari? Scopriamolo nei prossimi paragrafi!

Composizione degli integratori alimentari

Gli integratori alimentari, detti anche complementi alimentari, sono prodotti edibili costituiti da un concentrato di nutrienti o di altre sostanze con effetto fisiologico. Questi composti, di uno o più elementi, servono ad integrare la tradizionale dieta apportando benefici a singoli organi o in generale a tutto l'organismo. In commercio gli integratori si trovano in capsule, tonici, compresse, in polvere e in altre forme, da consumare da sole o insieme ad altri alimenti o all'acqua. Sull'etichetta, per legge deve comparire la dicitura complemento alimentare integratore alimentare, l'effetto funzionale, il tenore dei nutrienti, la dose raccomandata giornaliera, avvertenze. Inoltre, recandosi presso il proprio farmacista o erborista specializzato è possibile farsi preparare integratori specifici e personalizzati, meglio se a seguito di una ricetta o richiesta del medico curante.

La composizione degli integratori può essere di genere vitaminico e minerale come quelli di magnesio e potassio, di calcio, di vitamina E, A, B, ecc. Alcuni integratori invece, possono contenere in quantità variabile altre sostanze che non sono nutrienti essenziali per l'organismo, ma che sono direttamente coinvolti in processi metabolici fondamentali. Ne sono un esempio il coenzima Q, un potente antiossidante, i bioflavonoidi, anch'essi antiossidanti e stimolanti nella produzione di collagene. Tra gli altri più conosciuti anche il licopene, presente anche nel pomodoro e molto utile per l'apparato cardiocircolatorio e poi l'acido linoleico, importante per salvaguardare i livelli di colesterolo.

 

A cosa servono 

Come detto, gli integratori di tipo alimentare sono nutrienti concentrati ma non sono considerati farmaci e nemmeno sostanze dopanti. All'interno di questa grande categoria rientrano integratori specifici ad esempio per i neonati, magari a base di lattosio, oppure si trovano quelli specifici per le donne e per la loro bellezza, ricchi spesso di vitamine E, di collagene e altri nutrienti antiossidanti e anti age. Molto diffusi ed utilizzati sono anche gli integratori per lo sport ed il fitness, capaci di migliorare le performance agendo sulla concentrazione o sulla resistenza dell'atleta, o capaci di bilanciarne l'alimentazione, ma non sono, lo ricordiamo, sostanze dopanti.

Per curare poi, specifiche malattie, deficit e momentanee carenze vitaminiche o di vari nutrienti indispensabili all'organismo, gli integratori alimentari sono utilissimi e vivamente consigliati, sempre stando sotto controllo medico. In via generale questi nutrienti concentrati sono una valida risposta e, anche facile e veloce da assumere e da vedere agire, che spesso hanno controindicazioni esigue e che possono davvero risolvere il problema senza ricorrere a farmaci chimici.

 

Quando utilizzare gli integratori alimentari?

I complementi alimentari servono in caso di carenze nutrizionali dell'organismo, dovute a malattie, all'assunzione di farmaci particolarmente forti o in generale ad uno stato di stress più o meno prolungato. Non solo, gli integratori possono essere assunti durante un'attività sportiva intensa (come nuoto, ciclismo ecc...), oppure prima e durante la preparazione atletica e naturalmente dopo per ripristinare i livelli di minerali ad esempio. I fermenti lattici sono anch'essi integratori alimentari, particolarmente adatti quando si stanno assumendo degli antibiotici o dopo un'influenza, o ancora nei cambi di stagione.

Invece quando fa molto caldo e il corpo perde sali minerali preziosi sono indispensabili, specie per anziani e soggetti deboli, gli integratori a base di magnesio e potassio: molto pubblicizzati anche in TV. Ovviamente è bene assumere questi nutrienti solo al bisogno, in caso contrario si potrebbe affaticare il fisico e sovraccaricarlo, anche se si tratta di sostanze utili e non dannose. Inoltre è bene farsi seguire nella scelta dal proprio medico, che conosce il quadro clinico ed eventuali patologie.

Consigli d'uso 

Oltre a seguire i consigli del proprio medico, è indispensabile anche leggere attentamente la posologia indicata sulla confezione degli stessi integratori. Per poter giovare dei nutrienti contenuti in questi prodotti è indispensabile non abusarne e consumarli solo in caso di bisogno. In via generale poi è consigliabile assumere i complementi alimentari minerali o vitaminici al mattino, dopo la colazione, per assicurare all'organismo la giusta dose energetica da dilazionare durante l'intera giornata.

Anche gli integratori atti alla perdita di peso è meglio sia assunti alla mattina, seguendo sempre le dosi consigliate. Mentre gli integratori ricchi di magnesio e potassio, soprattutto durante le stagioni estive si possono assumere disciolti in una bottiglietta d'acqua, da consumare durante l'arco della giornata. Lo stesso vale per i drenanti e gli integratori che favoriscono l'eliminazione di tossine e scorie. I prodotti che aiutano a controllare il colesterolo invece, è bene prenderli la sera, durante o dopo la cena, al massimo prima di coricarsi: ne è un esempio il riso rosso fermentato; lo stesso anche per gli antiossidanti o anti age.

Scopri la sezione dedicata agli Integratori Alimentari su ShopFarma24!