omega-3

Oggi si sa quanto sia importante svolgere attività sportiva. Fare attività sportiva in maniera regolare, senza eccessivi sforzi, dà la possibilità, non solo di prevenire condizioni patologiche associate alla sedentarietà e all'accumulo di stress ossidativo per l'organismo, ma anche di migliorare le condizioni psicofisiche. Inoltre è necessario ricordare che, non solo è fondamentale ottemperare ad un attività sportiva regolare e costante, ma, per l'ottenimento di pieni risultati, sia per gli sportivi amatoriali che professionisti, si deve associare allo sport un'adeguata alimentazione. D'altro canto, però, i nutrizionisti, tendono ad aggiungere ad una ottimale alimentazione anche sostanze che vadano a compensare il fabbisogno giornaliero che risulta aumentato nello sportivo.

Gli integratori alimentari sono delle sostanze specifiche, assunti insieme ad un adeguato introito alimentare, che vengono utilizzate per favorire e migliorare l'assorbimento di specifiche sostanze nutritive. Si tratta di sostanze di cui viene consigliato il consumo soprattutto per gli sportivi. Considerando chi pratica sport, possono dare un notevole contributo e beneficio, con l'obiettivo di migliorare ed aumentare il fabbisogno di determinate sostanze essenziali per lo sportivo. Infatti il consumo di integratori viene consigliato soprattutto per completare e compensare l'incremento del fabbisogno giornaliero, dato che chi pratica sport tende a consumare una maggior quantità di energie, e quindi di calorie. Ma attenzione : l'utilizzo di questi prodotti non va inteso come sostitutivo di una dieta alimentare; e neanche, soprattutto, va inteso come trattamento curativo. Tra i più venduti ci sono integratori a base di vitamine, di proteine ed amminoacidi ramificati, di acidi grassi essenziali, o di creatina ( utilizzata per perdere peso ). 

acidi-grassi

Gli acidi grassi: perché sono importanti per lo sport?

Nell'alimentazione, gli acidi grassi presenti nei lipidi sia animali che vegetali, svolgono un ruolo centrale per le proprietà strutturali ed energetiche dell'organismo. Essi, infatti, concorrono sia alla formazione della normale struttura di membrana delle cellule, sia alla costituzione di un'importante fonte di energia, rappresentata dai trigliceridi. Una piccola frazione è presente anche in forma libera circolante nel sangue, gli acidi grassi liberi, da cui l'organismo attinge in maniera rapida quando necessita di energia. Gli acidi grassi vengono classificati sia in base alla lunghezza delle loro catene di carbonio, sia in base al numero di doppi legami presenti, e quindi in base al loro grado di saturazione. In base ad esso, nello specifico, distinguiamo gli acidi grassi saturi quando non sono presenti doppi legami), insaturi (un solo legame), e polinsaturi (in presenza di due o più doppi legami). Ciascuno di essi ha un'importanza ed efficacia differente per la salute dell'uomo. Quelli saturi, presenti prevalentemente in forma solida, sono presenti soprattutto nei derivati del latte (strutto, burro, formaggio), nella carne rossa, e nell'olio di cocco e di palma. Vanno assunti in maniera controllata, dato che sono i principali responsabili dell'innalzamento dei livelli di colesterolo nel sangue. Al contrario, quelli insaturi, in forma oleosa, si trovano nell'olio di oliva e nell'olio di semi, o nel pesce azzurro che rappresenta un'ottima fonte di acidi grassi polinsaturi. Tra questi abbiamo due acidi grassi polinsaturi, definiti essenziali, in quanto non in grado di essere sintetizzati dall'organismo : l'omega-3 e l'omega-6.

Gli acidi grassi essenziali, ossia l'omega-3 e l'omega-6, sono di estrema importanza per il metabolismo e, di conseguenza, per la salute dell'uomo. A maggior ragione apportano benefici per gli sportivi, in quanto sono in grado di migliorare lo stato di salute e la forma fisica e mentale. Giocano un ruolo importante in diversi tessuti, specie a livello cerebrale, e migliorano l'attività funzionale del distretto cardiovascolare. Questo grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, al loro effetto di diminuire i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, alla capacità di ridurre un'eccessiva aggregazione piastrinica responsabile di eventuali manifestazioni trombotiche, e alla caratteristica di migliorare e potenziare il sistema immunitario. Si tratta, quindi, di una serie di effetti protettivi per l'organismo umano, soprattutto per chi pratica sport. Infatti gli sportivi, molto spesso, sono esposti a fenomeni di natura infiammatoria. Non solo per via di traumi o contusioni, ma anche per via di un aumento di mediatori flogistici, derivanti da un eccessivo stress fisico che potrebbe comportare una riduzione temporanea delle prestazioni fisiche e malessere. Di conseguenza, una regolare assunzione di omega-3 porterebbe ad un netto miglioramento nello stato di salute di un atleta, per esempio giocando un ruolo protettivo nel broncospasmo dovuto ad eccessivo esercizio fisico. Infine, gli acidi grassi essenziali, grazie al miglioramento dei livelli ematici di colesterolo e zuccheri nel sangue, favorirebbero, nello sportivo, anche una riduzione del peso corporeo, ottimizzando la forma fisica.