prodotti pelle bambino

 

Le principali caratteristiche della pelle di un bambino

La pelle dei bambini si differenzia dalla pelle di una persona adulta: dalla nascita fino ai dodici anni di età, si devono utilizzare cosmetici specifici realizzati appositamente per i più piccoli. La pelle dei neonati è molto sensibile, i sistemi di protezione del corpo non sono sviluppati e l’assorbimento cutaneo è elevato. E’ importante considerare la composizione del prodotto e l’elenco di ingredienti indicati, il cosiddetto INCI. Dal punto di vista istologico, la pelle di un bambino è completa; dal punto di vista fisiologico invece presenta alcuni aspetti che la distinguono da quella di una persona adulta. La parte più superficiale dell’epidermide, che prende il nome di strato corneo, nella pelle del bambino è sottile, di conseguenza, la cute è esposta ad agenti fisici e chimici esterni ed è più delicata. Fino ai dodici anni di età non avviene la produzione di secrezioni sebacee e apocrine, la cute risulta senza sebo e più secca perchè non viene lubrificata dal film idroacidolipidico.
Durante il periodo neonatale, che arriva fino al primo anno di vita, sono sufficienti poche cure cosmetiche; si possono utilizzare l’amido di riso per il bagnetto, un olio pulente, una crema in grado di proteggere dagli arrossamenti causati dall’uso di pannolini. L’olio pulente permette di detergere la pelle del corpo, del viso e della testa del bambino; si consiglia di acquistare un olio pulente di origine vegetale, che non contiene profumazioni come per esempio l’olio di mandorle dolci. Per fare il bagnetto durante il primo anno si può scegliere un olio da bagno, il quale dopo i dodici anni può essere sostituito con un’emulsione detergente fluida adatta sia al viso sia al corpo. Si può utilizzare anche un sapone fluido, se possibile privo di tensioattivi aggressivi, che contiene una quantità ridotta di fragranze. Per quanto riguarda la pulizia dei capelli, si consiglia uno shampoo senza profumazioni che deve essere diluito in acqua e risciacquato velocemente.

curare la pelle dei bambini

 

I prodotti da utilizzare durante il bagnetto

Il bagnetto può essere fatto utilizzando prodotti come l’olio di mandorle, il quale è idratante, inodore, può essere applicato per massaggiare il bambino; l’olio dovrebbe essere puro, contenere un unico ingrediente e nessun tipo di profumazione. Un altro momento che non deve essere sottovalutato è il cambio del pannolino: il bambino si deve lavare con acqua tiepida e se necessario con un sapone delicato, liquido che risulta più igienico e può essere diluito con l’acqua sul palmo della mano. In commercio si possono trovare anche prodotti come le salviettine umide, le quali dovrebbero essere utilizzate solamente quando ci si trova fuori casa.
L’amido di riso si può sciogliere nell’acqua calda del bagnetto, si può impiegare per realizzare una crema da applicare sulla pelle con lo scopo di ridurre gli eritemi e le infiammazioni; si dovrebbe scegliere un prodotto bio che non contiene nessun altro tipo di sostanza. L’amido di riso può essere utile anche nella realizzazione di un borotalco preparato in casa: è sufficiente mescolare due cucchiai di amido e un cucchiaio di bicarbonato e conservarlo in un barattolo chiuso. Il burro di karitè è consigliato per la cura della pelle del neonato, dovrebbe essere puro e bio; è indicato in sostituzione delle creme per il cambio del pannolino, si può applicare quando si presentano problemi di pelle secca e arrossamenti.