golden-milk-latte-di-curcuma-benefici

Si sente sempre più parlare di golden milk, ossia latte alla curcuma, in virtù dei suoi poteri benefici per il nostro corpo. Si tratta dunque di una vera e propria bevanda miracolosa? Quali sono i benefici del golden Milk?

Non proprio una pozione miracolosa, ma i benefici di bere il latte alla curcuma, sono davvero tantissimi. La curcuma rappresenta uno dei migliori aiutanti per il nostro corpo naturalmente a disposizione in natura. Essa infattti presenta numerose proprietà benefiche e proprio per questo da tempo immemore viene impiegata come rimedio naturale per curare le infezioni in corso, nonché come valido aiutante per mantenere il nostro stato di salute.

Preziona come l'oro: la bevanda che fa bene alla salute

Il golden milk prende il nome dalla colorazione particolare della bevanda dovuta proprio alla curcuma: il suo colore regale cela la presenza della vera regina, ossia la curcumina. Quest'ultima è la sostanza contenuta all'interno della curcuma ed è responsabile delle proprietà benefiche. 

 

La curcumina è una vera e propria miniera d'oro per il nostro organismo e come tale ha attratto l'attenzione della comunità scientifica, divenendo sempre più oggetto di ricerche scientifiche che mirano a sintetizzare il potere.  Nei prossimi paragrafi scopriremo di più su quali sono gli effetti benefici dell'assunzione del golden milk.

Un toccasana per muscoli, articolazioni e fegato

La curcuma è particolarmente adatta per alleviare tutti quei dolori che possono colpire le articolazioni e i muscoli. Questa è la proprietà benefica per cui il Golden Milk viene maggiormente consigliato. La curcuma, elemento fondamentale di questa bevanda, è importantissima al fine di lubrificare le giunture e la colonna vertebrale. Questo la rende utile davvero in maniera trasversale: non solo è ideale per gli sportivi professionisti oppure per chi pratica discipline che richiedono una certa flessibilità come esempio yoga e pilates, bensì a tutti quanti vogliono mantenersi in forma.

Tra i benefici del Golden Milk c'è anche quello di essere un ottimo antinfiammatorio. Se si soffre ad esempio di dolori articolari o si è sottoposti a stati infiammatori il suggerimento migliore è quello di assumere almeno una volta al giorno per un periodo di 40 giorni una tazza di latte di curcuma. Tra gli altri utilizzi benefici per il nostro organismo che si possono fare della curcuma troviamo sicuramente quelli che aiutano a prevenire i disturbi al fegato. Infatti la curcuma utilizzata nel latte d'oro costituisce un rimedio naturale che suppora il fegato nelle sue fasi depurative. Grazie all'azione purificante sul sangue riesce a migliorare tutte le funzionalità epatiche. A questo si collega anche il fatto che la curcuma può essere un valido aiuto della depurazione di tutto il sistema linfatico dando quindi un notevole apporto al fegato che in primis tra gli organi del nostro corpo ha questo ruolo. 

Altri benefici del Golden Milk

Durante i mesi invernali e autunnali, una tazza di Golden Milk assunta regolarmente da moltissimi benefici ed è utile per prevenire e curare i malanni di stagione.

  • Se consumato caldo il golden milk è ideale al fine di calmare la tosse e alleviare la sintomatologia del raffreddore. La curcuma infatti riesce a stimolare le difese immunitarie del nostro corpo, in virtù delle sostanze in essa contenute che permettono di andare a potenziare tutto il meccanismo di difesa che il nostro organismo mette in piedi per contrastare l'attacco di virus.
  • Grazie alle sue proprietà antivirali e antibatteriche permette al nostro sistema immunitario di ridurre la possibilità di contrarre raffreddore e influenza.
  • Inoltre, la curcuma svolge una valida azione di contrasto alla dismenorrea, ossia la sindrome mestruale accompagnata da dolori. Questa bevanda, infatti, è perfetta come antispasmodico e riesce a ridurre sensibilmente i fastidi e i dolori che si devono i crampi mestruali.
  • Infine, la curcuma risulta particolarmente preziosa per le persone che tendono all'ipertensione. Una delle sue peculiarità è quella della funzione di abbassamento del colesterolo.
Sono già molte le ricerche scientifiche condotte sull'impiego di curcuma nella cucina di ogni giorno che hanno evidenziato come utilizzando questo preziosissimo elemento anche solo come normale condimento durante pranzi e cene si possa ridurre sensibilmente i livelli del colesterolo presente nel sangue, permettemdo di prevenire molti disturbi cardiovascolari. Una buona idea per i soggetti a rischio potrebbe essere ad esempio quella di sostituire l'assunzione di latte vaccino con quella di golden milk, preparato con bevande vegetali.

Un valido aiuto per la digestione e il metabolismo

Un'importante azione svolta dalla curcuma è quella di aiutare l'organismo a regolare tutte le funzioni metaboliche. Ecco perché la curcuma viene ampiamente consigliata all'interno di regimi alimentari dimagranti in quanto favorisce il mantenimento di un corretto peso corporeo. Ad esempio, per chi desidera perdere un po' di peso, condire i propri piatti riducendo l'apporto di grassi soprattutto se saturi e sale, è meglio prediligere l'uso di spezie come la curcuma. Insaporendo con curcuma e soprattutto pepe nero, un'ottima combinazione vincente per il nostro corpo, si ha a disposizione un valido aiuto nel prevenire sovrappeso e obesità.

Inoltre, un po' come lo zenzero, la curcuma ha un'ottima funzione digestiva. Ecco perché il latte d'oro grazie alla curcuma in esso contenuto, se assunto regolarmente può contribuire a migliorare la digestione. Infine, la curcuma aiuta a mantenere un'ottima salute intestinale, andando quindi a prevenire quelli che possono essere problemi dell'apparato digerente quali coliti o ulcere.