effetti-taurina

È immediatamente il caso di sfatare un luogo comune banale e persino grottesco: la taurina non si estrae dai testicoli del toro. La sua molecola fu scoperta nel 1827 dai tedeschi Friederich Tiedemann e Leopold Gmelin che riuscirono a isolarla dalle secrezioni della bile di un toro. Di qui il suo nome: la taurina deriva invece da un aminoacido del gruppo tiolico, la cisteina. Si ma quali sono i principali effetti della taurina? e perché assumerla?

Alcune verità sulla Taurina

Tuttavia la taurina non può essere considerata un aminoacido in senso stretto: la sua struttura è chimicamente diversa rispetto a quella di un aminoacido classico perché al posto di un gruppo carbossilico presenta un gruppo sulfonico. Una differenza minima ma sostanziale e che ha inserito la taurina nel novero delle molecole complesse: dal 1827 a oggi sono stati fatti enormi passi avanti. Si è scoperto per esempio - lo vedremo dopo - che il corpo umano stesso produce taurina in grande quantità anche se la massa ha avuto coscienza della sua esistenza grazie alle bevande, i soft drink energetici, e alla grande pubblicità che le ha caratterizzate. La taurina un po' come è accaduto negli ultimi anni con il guaranà, il famoso estratto essiccato dall’omonima pianta brasiliana, è diventato famoso per i supi effetti energizzanti ed eccitanti. 

Che cos'è la Taurina?

La taurina presente in modo massiccio nell’organismo - Come si è anticipato, l’uomo produce taurina: e lo fa fin dalla nascita in modo estremamente diffuso e sistematico. La sostanza si trova in tutti i tessuti, sia muscolari che nervosi e addirittura cardiaci ma può anche essere assunta in alcune proteine animali come uova, latte o carne. Nessuna pianta di uso alimentare contiene taurina. Si tratta una molecola necessaria fin dalla nascita (si trova nel latte materno, persino nel colostro) e fondamentale nel processo di crescita. La taurina consente uno sviluppo migliore e più uniforma di struttura scheletrica e muscolare. Il picco della sua produzione arriva soprattutto nella fase di adolescenza e pubertà che è anche il momento migliore per cominciare a garantire all'organismo un sostegno sotto l'aspetto di assunzione di integratori.

alimenti-taurina

Quali sono gli effetti della Taurina?

Fondamentale per rafforzare l’attività cardiovascolare, la reattività della retina e la comunicazione lungo l’asse del sistema nervoso centrale... questi sono i principali effetti della taurina che, è una sostanza non solo importante ma addirittura fondamentale. Non a caso l'organismo ne produce in grande quantità per il semplice motivo che la richiesta da parte di tutti gli apparati di questa molecola è massiccia. Dopo infortuni complessi, fratture o anche strappi muscolari che richiedono un lungo tempo per la cicatrizzazione e la cura, la taurina diventa un aiuto importante insieme a tanti altri complessi proteici e vitaminici. Insomma... Con le bevande che "mettono le ali" e che contengono una gran quantità di taurina, si è solo aperta una nuova discussione circa la sua assunzione massiccia. I medici hanno tarato in 8 grammi al giorno divisi in tre somministrazioni il fabbisogno necessario a uno sportivo professionista: la si assume due ore prima della prestazione fisica, meglio se in forma liquida. 

I test atletici sui benefici della taurina - secondo gli ultimi test effettuati su corridori impegnati nella mezza distanza (cinquemila metri) la prestazione di chi aveva assunto taurina risultava più performante del 3% circa rispetto a chi non ne aveva fatto utilizzo. I risultati sono anche più interessanti per gli atleti dediti al sollevamento pesi la cui resa con l'assunzione di taurina è notevolmente più efficace. Ma… come in tutte le cose non si può esagerare: smentiti i danni cardiaci a fronte di un’assunzione cronica ed eccessiva, così come il manifestarsi di una forma acuta di psoriasi, la taurina resta una molecola con effetti benefici solo se inserita in una dieta bilanciata e ben integrata. 

Assumerne troppa porterebbe ad un’assuefazione controproducente ai fini della prestazione sportiva. Per un lungo periodo si era pensato che una eccessiva assunzione di taurina potesse portare a tachicardia e a serie problemi di carattere cardiaco o di circolazione. La taurina non provoca nulla di tutto ciò, quelli descritti sono effetti causati se mai dalla caffeina, che molto spesso viene assimilata insieme alla taurina con i soft drink energetici. Assumere troppa taurina è semplicemente inutile: bruciata la quantità necessaria di sostanza il corpo la espellerà senza alcuna conseguenza. 

Eventuali effetti collaterali

La taurina tra gli integratori vitaminici e naturali – non c’è dubbio che la comunicazione negli ultimi venti anni abbia giocato un ruolo decisivo nella diffusione delle proprietà della taurina. Inizialmente la preoccupazione circa i suoi possibili effetti collaterali era molto alta nel nostro paese che bloccò la vendita di soft drinks che avessero tra i propri componenti la taurina. Il blocco durò un paio d’anni e cadde insieme a quello di tutti i paesi e a tutte le perplessità circa i benefici della taurina che oggi è presente in tutte le diete alimentari sportive come integratore indispensabile.

Oggi ai ragazzi che fanno palestra, ragazzi dai 14 anni di età, viene sempre consigliato di assumere prima degli esercizi fisici un buon aminoacido ramificato al quale si può abbinare un quantitativo di almeno un grammo di taurina. La sostanza verrà utilizzata dal corpo nel corso dell'esercizio fisico garantendo una maggiore efficacia muscolare e di movimento. Assumere taurina dopo l'allenamento? Non è un danno ma è sostanzialmente inutile: l'importante è considerare questa sostanza come un booster, un propulsore che serve a garantire energia, benessere ed efficienza nel corso dello sforzo fisico.

Per ulteriori informazioni su dove acquistare prodotti con Taurina clicca qui!