effetti-benefici-soia

La prova costume si avvicina e tra i numerosi programmi dietetici che negli ultimi anni hanno ottenuto un considerevole successo di pubblico e di vendite compare indubbiamente la dieta tisanoreica. Conosciuta anche come metodo Mech dal nome del suo ideatore, Gianluca Mech, la dieta tisanoreica si pone come obiettivo quello di bruciare grassi e far perdere chili senza sottoporre il fisico a stress eccessivi. Scopri in quest'articolo cos'è la Dieta Tisanoreica in 6 giorni!

Le basi per una dieta sana e... sicura!

La dieta è uno stress, per il fisico e per la testa – è inutile sottolineare che qualsiasi forma di dieta sia in qualche modo stressante per chi la sostiene: molti esagerano e cominciano fin dal primo giorno a rinunciare a qualsiasi cosa, zuccheri e carboidrati complessi in particolare, affidandosi a integratori diuretici o drenanti e affrontando duri allenamenti aerobici. In pratica uno stress triplo: perché il corpo che è abituato a una certa alimentazione sicuramente non prenderà alla leggera la mancanza di tutta una serie di componenti o di proteine che dall’oggi al domani gli vengono negate. Per non parlare dell’attività fisica: rimettere in movimento in modo estremo un corpo sovrappeso e non allenato è rischioso e controproducente. Le statistiche dicono che l’82% delle persone che cominciano queste diete, spesso affidate al passaparola o alla sensazione personale, non reggono più di tre settimane e a fine mese tutto quello che si è perso viene ripreso con gli interessi. Anche questa è scienza: i tessuti adiposi che vengono bruciati si riformano ancora più velocemente dopo che è stata interrotta la dieta e diventa praticamente impossibile liberarsene.

Quali sono le diete che funzionano veramente – esistono decine di diete - negli ultimi anni ne sono nate davvero tante: da quella iperproteica, che taglia zuccheri e carboidrati ma può creare qualche contraccolpo sull’attività dei reni, a quella ipocalorica in cui tutti i prodotti calorici vengono drasticamente tagliati a vantaggio di fibre, cereali, pesce. Anche questa è una dieta che ha portato risultati concreti ma che richiede molto tempo e moltissima applicazione e che spesso richiama qualche problema a livello psicologico.

Cos'è la dieta tisanoreica?

La dieta tisanoreica ha avuto un approccio massiccio e di estremo successo grazie a un’azzeccata campagna pubblicitaria e di marketing soprattutto perché sono state tante le star del mondo della televisione e del cinema che l’hanno adottata con successo. E in quest’epoca di social network il messaggio o l’immagine giusta possono scatenare l’interesse di milioni di persone. Una delle prime caratteristiche della dieta tisanoreica è la sua efficacia nel breve periodo: 6 giorni! Una dieta naturale che si basa sull’uso di piante e frutta grazie alla decottipa, un procedimento vecchio come il mondo attraverso il quale l’uomo ha sfruttato nel modo migliore le proprietà curative delle piante. La dieta tisanoreica prevede l’assunzione dei principi attivi di fitoestratti vegetali ottenuti da 10 piante diverse: ma la fialetta di prodotto concentrato non basta occorre combinarlo con prodotti, pietanze o piatti unici che contengono estratti di papaya, ananas, finocchio o carciofo che sono ben noti per le proprietà dimagranti, depurative e che diventano una vera scossa per tutto il metabolismo. Assumere questi prodotti viene interpretato dal corpo umano come un vero e proprio segnale di riattivazione senza che la privazione dei cibi abituali diventi motivo di stress

benefici-soia

 

La Dieta Tisanoreica in 6 giorni: cos'è?

I primi 6 giorni della dieta tisanoreica (in pratica la prima settimana) è quella decisiva, occorre impegno – tale dieta è indicata per chi deve dare una sveglia all’organismo, per chi non ha una grande quantità di grassi da bruciare ma deve semplicemente risvegliare il proprio fisico e poi impegnarsi in una dieta più bilanciata nel medio periodo. Già detto dell’assunzione fondamentale di decotti, l’altro processo che distingue la dieta tisanoreica è il controllo dei glucidi. La tisanoreica si pone come obiettivo di attivare la chetosi, quel procedimento che sostituisce con i grassi in eccesso l’apporto di energia solitamente utilizzata dai carboidrati. La chetosi è fondamentale: il corpo andrà a prendere le molecole di grasso, bruciandole e usandole come carburante, quando l’energia di portata immediata, zuccheri e carboidrati, non saranno disponibili.

Il corpo ha bisogno di energia e la cerca autonomamente – il corpo umano si basa su principi consolidati e assai semplici: eliminati i carboidrati andrà a prendere le energie necessarie da qualche altra parte. A questo si aggiunge tutto il beneficio che arriva dalle piante: perché è evidente che non esistono in natura prodotti dimagranti, ma è altrettanto vero che con una dieta equilibrata l’uomo può alimentarsi senza eccessi e senza così essere costretto a ingrassare. Come tutte le diete anche la tisanoreica affronta il proprio percorso in fasi: quella intensiva, quella stabilizzante e infine quella di mantenimento. La dieta tisanoreica in 6 giorni è importante perché è il primo passo, necessario e assolutamente non sufficiente, per iniziare questo percorso: la 6 giorni sarà una dieta drenante, depurativa, una preparazione alla dieta vera e propria per consentire quanto prima all’organismo di entrare in chetosi. La dieta 6 giorni porterà già dei benefici evidenti e grazie ai suoi preparati il corpo non subirà i morsi della fame.

In erboristeria o nelle parafarmacie online – Un altro dato importante che riguarda la dieta tisanoreica è che visto il successo esponenziale del prodotto ideato da Gianluca Mech ormai sono moltissime le erboristerie e farmacie che distribuiscono questo prodotto con un livello di consapevolezza e di conoscenza davvero notevole. La dieta tisanoreica è diventata un successo anche grazie ai suoi distributori e alla grande divulgazione che ha ottenuto. On-line sono migliaia le parafarmacie che distribuiscono i prodotti della tisanoreica per ognuna delle fasi necessarie. Il resto sta a chi affronta la dieta che, in partenza, sa che la dieta ha regole ferree: niente carboidrati in favore di verdure, carne, pesce e latticini.

Il segreto del successo della dieta tisanoreica

Niente verdure rosse ma solo verdi: sì a pollo, uova e pesce. No alle carni rosse né, ovviamente, all’alcol e ai dolci. I prodotti della linea tisanoreica possono essere acquisitati individualmente o in kit settimanali: ci sono pietanze, pranzi oltre ovviamente ai decotti che sono una componente fondamentale di tutto il procedimento. Eliminare i grassi in eccesso non sarà il primo punto: per prima cosa la dieta andrà ad aggredire gli accumuli di acqua cercando di ridurre le conseguenze della ritenzione idrica. Chi ha provato in modo corretto e funzionale la dieta tisanoreica se ne dice entusiasta: non è un procedimento che dura tutta la vita… anzi. Dopo 40 giorni di trattamento la dieta stessa prevede una interruzione: nel frattempo il corpo avrà riequilibrato le sue funzioni e anche chi si è sottoposto a questo sacrificio avrà imparato a mangiare meglio, e non solo meno. Rimessi a posto gli equilibri e ridata dignità alla nostra massa magra ci si potrà godere un periodo di sano benessere, senza stravizi, per poi magari riprendere un periodo di dieta tisanoreica più avanti, una o al massimo due volte l’anno anche per un periodo di tempo limitato.