rimedi couperose

 

Che cosa si intende con il termine couperose?

“La rosacea è una dermatosi cronica, ovvero una alterazione patologica della cute, che interessa di solito l’area centrale del volto e si manifesta con eritema, con teleangectasie e con lesioni infiammatorie di tipo acneiforme (cioè con papule e pustole simili a quelle dell’acne. [...] E’ anche chiamata con il termine desueto copparosa o, più comunemente, con il francese couperose.” (fonte: Wikipedia). La pelle è la parte del viso maggiormente esposta agli agenti atmosferici, come le radiazioni solari, i cambiamenti di temperatura, l’umidità, il vento, i quali possono determinare il processo che causa la couperose. Questo disturbo può essere causato anche dallo stress, che si presenta nei periodi di maggiore tensione; si può risolvere attraverso l’utilizzo e l’applicazione costante di prodotti specifici che permettono di ridurre il rossore e la sensazione di calore.
La couperose si presenta in particolare nelle donne che hanno superato i trent’anni: in questa situazione, i capillari sottocutanei e le piccole vene si dilatano in modo anomalo, causando la formazione di una chiazza rosata tra gli zigomi e le ali del naso al livello delle guance. E’ necessario intervenire e trovare il rimedio adeguato fin da subito per evitare lo sviluppo di acne rosacea. Si presenta soprattutto nelle persone che hanno una pelle sensibile e delicata, che si irrita facilmente. Le cause che determinano la presenza di couperose sono complesse, possono essere associate ad uno stato di fragilità capillare, a cui si possono aggiungere aspetti di tipo allergico, emozionale, ormonale, ambientale e climatico. Il rossore può aumentare quando cambia il tempo e si passa dal caldo al freddo, quando ci si espone al sole, nei momenti di emozione e di stanchezza.

rossore e couperose

 

I rimedi principali per risolvere questo disturbo

Si possono individuare diverse soluzioni che permettono di ridurre e risolvere il problema della couperose: innanzitutto, è importante seguire un regime alimentare bilanciato ed equilibrato, che prevede l’introduzione di alimenti ricchi di vitamina C e P, di verdure rosse e di frutti, che svolgono un’attività capillaroprotettrice. Si consiglia di evitare il caffè e le bevande alcoliche, il fumo, che può causare danni alla circolazione, e gli sbalzi termici. Per quanto riguarda le soluzioni esterne, si possono utilizzare creme ad alto fattore di protezione solare sia in estate che in inverno per proteggere la pelle dal sole e dal freddo; si possono scegliere le cosiddette creme effetto scudo, le quali contengono ingredienti come la malva, il rusco, la vite rossa, la camomilla e la rosa mosqueta.
Esistono creme ad azione astringente con magnesio silicato e ossido di zinco per la couperose lieve. Per quanto riguarda le applicazioni a livello topico, si possono scegliere gli impacchi di foglie di malva e altea. Altri rimedi che possono essere scelti per risolvere questo disturbo sono gli oli vegetali: sono in grado di attenuare i rossori cutanei grazie alle loro proprietà antiarrossamento e decongestionanti nei confronti delle pelli sensibili. L’olio di rosa mosqueta e l’olio di borragine risultano tra i prodotti maggiormente efficaci. Si possono utilizzare gli oligoelementi manganese-cobalto per contrastare la couperose, i quali dovrebbero essere assunti tre volte alla settimana per periodi di tempo lunghi. Infine, si possono trovare in commercio preparati a base di mirtilli sia sotto forma di succo sia di capsule.