Come-migliorare-la-digestione-aiutandosi-con-prodotti-naturali

Una corretta digestione è fondamentale per la salute in quanto alla base del nostro benessere c'è proprio una buona assimilazione del cibo e dei suoi nutrienti. 
 
Chi soffre di digestione lenta sa bene quanto questo disturbo possa influire sulla vita di tutti i giorni: una cattiva digestione può infatti provocare eccessiva stanchezza e sonnolenza, bruciore di stomaco, nervosismo e in alcuni casi perfino l'annebbiamento della vista. 
 

Cattiva digestione: le cause

Ma cosa può portare ad una lenta digestione? Innanzitutto un'alimentazione scorretta e squilibrata, troppo ricca di grassi e cibi pesanti che richiedono uno sforzo eccessivo del nostro stomaco (ad esempio fritti e insaccati), una vita sedentaria, un consumo smodato di farmaci, l'abuso di fumo e alcool o anche la cattiva abitudine di consumare pochi pasti al giorno e in maniera frettolosa. 
 
A volte però può dipendere da vere e proprie malattie o infezioni: è il caso dell'Helicobacter pylori, del reflusso gastroesofageo o della gastrite. Come aiutare il nostro corpo a digerire bene? Ecco qualche consiglio.

 

I Rimedi naturali

Se la causa della cattiva digestione non è da ricondurre a patologie, i rimedi naturali sono sicuramente un ottimo aiuto. Vediamone alcuni:

  • la borsa dell'acqua calda. È consigliato posizionarla proprio all'altezza dello stomaco in quanto il calore dilata i vasi sanguigni favorendo la digestione. Raccomandato anche l'uso di un cuscino termico, precedentemente riscaldato ad esempio su un termosifone, con all'interno noccioli di ciliegio o semi di lino;
  • acqua e buccia di limone. Il classico "rimedio della nonna", ottimo anche contro nausea e mal di stomaco, che si ottiene facendo bollire in un pò d'acqua mezza buccia di limone. Ottima alternativa anche il succo di limone associato al bicarbonato;
  • ananas e pompelmo. Il consumo di questi frutti dopo i pasti aiuta la digestione contrastando il gonfiore addominale. Si tratta però di frutti di stagione quindi se ne possono sfruttare le proprietà solo in un periodo limitato;
  • infuso con bucce di mela e arancia. Basta far bollire 250 ml di acqua in un pentolino aggiungendo un cucchiaino di arancia tritata e una buccia anch'essa tritata.

migliorare-la-digestione-aiutandosi-con-prodotti-naturali

Le tisane digestive

Le tisane sono probabilmente il prodotto naturale più indicato per garantire l'equilibrio del nostro corpo. Non a caso vengono spesso offerte durante i pacchetti di percorso benessere. Il momento della tisana è già di per sè un rito rilassante, e non c'è niente di meglio per lo stomaco: la si consuma seduti, aspettando pazientemente che l'acqua assorba tutti i benefici per la salute. 

Ma quali sono le Tisane più indicate per favorire una corretta digestione? Vediamole insieme:

  • la tisana allo zenzero. Lo zenzero è noto per le sue proprietà antinfiammatorie e che favoriscono la circolazione. Anche grazie a questa qualità è un ottimo digestivo; 
  • la tisana alla menta, tra le erbe officinali è quella più indicata per tutte le problematiche collegate allo stomaco in quanto elimina la presenza di aria nell'apparato digerente. È consigliata anche in caso di indigestione: rilassa i muscoli dello stomaco e stimola i succhi gastrici (per questo motivo però non può essere bevuta da chi soffre di reflusso o gastrite);
  • la tisana alla curcuma. Indicata per alleviare infiammazioni e stimolare la circolazione, ha un ottimo potere digestivo ma non è indicata per chi soffre di calcoli biliari;
  • la tisana all'Anice è consigliata per eliminare il gonfiore addominale causato da fermentazione; 
  • la tisana alla cicoria. Ottimo depurativo e disintossicante, non solo è utile alla digestione ma regola l'intestino e la produzione di bile; 
  • la tisana al finocchio. E' probabilmente la più conosciuta per le sue proprietà digestive capaci di sgonfiare ed eliminare i gas addominali. Può essere associata al Cumino o agli aghi di Rosmarino per aumentarne le proprietà depurative;
  • Infine la più classica tisana alla camomilla capace di rilassare i muscoli interni e gli organi favorendo così una corretta digestione. 


In commercio sono disponibili mix di queste erbe per garantirti un'azione più completa: basta chiedere al negoziante di fiducia la più adatta alle nostre esigenze. 

 

 


Uno stile di vita sano

Prima regola fondamentale per una corretta digestione: a tavola prendersi tutto il tempo a disposizione. Meglio evitare di consumare pasti in piedi a grandi bocconi, rubando qualche minuto tra un impegno e l'altro. Sedersi e mangiare lentamente a piccoli morsi, masticando con tutta la calma possibile. Solo quando si sarà creata una vera e propria poltiglia si potrà tranquillamente inghiottire. In questo modo si faciliterà il processo di elaborazione del cibo dando una grossa mano allo stomaco. 

Sfatiamo poi un falso mito: non è assolutamente vero che l'amaro serva a digerire. Si ha questa credenza in quanto stimola le papille gustative e favorisce la produzione di saliva. Ma la presenza di alcool irrita lo stomaco rallentandone lo svuotamento. In più ha un apporto calorico considerevole: ben 55 calorie in 30 ml.

Assolutamente indicati invece i probiotici, per garantire una flora intestinale in salute. Sono disponibili in compresse o nelle fiale da conservare in frigorifero. In commercio ne esistono diverse tipologie a seconda delle esigenze. Così come le tavolette masticabili, facili da trovare sia in erboristeria sia in farmacia. Si possono scegliere tra gusti ai frutti o alle erbe: ottime per la digestione e davvero buone sono quelle al gusto mela o pompelmo, ma sono disponibili anche alla cicoria, al carciofo alla liquirizia e alla genziana.