floriterapia

Negli ultimi tempi sta prendendo sempre più piede la floriterapia come soluzione terapeutica: ecco tutto quello che serve sapere, cosa fa e come funziona la Floriterapia.

Cosa si intende per floriterapia?

Quando si parla di questa materia si fa riferimento ad una terapia olistica molto efficace e che trova utilizzi sempre più ampi. la floriterapia funziona prevedendo l'utilizzo di fiori silvestri e perciò si basa su delle ottime soluzioni naturali per il proprio benessere. La sua origine risale all'inizio del Novecento, epoca in cui i rimedi naturali venivano considerati la migliore soluzione per diversi problemi di salute e anche psicologici. A mettere a punto la floriterapia fu per la prima volta il medico gallese Edward Bach che studiò molto le proprietà di questi fiori.

Al termine delle sue analisi e dei test che effettuò, compilò una lista di 38 fiori curativi che avevano dimostrato una buona efficacia. Coloro che sostengono questo metodo ritengono che i fiori nel momento in cui vengono posti in acqua sono in grado di rilasciare energia capace di entrare in stretta correlazione con quella umana. E proprio questa è in grado di mutare le sensazioni negative in positive provvedendo in modo molto efficace anche alla risoluzione delle sensazioni dolore di vario genere. 

Come funziona la floriterapia?

Ovviamente nel momento in cui si sente parlare di floriterapia diventa necessario specificare il meccanismo d'azione di questa soluzione terapeutica. I Fiori di Bach, ovvero i fiori che furono scoperti come rimedi benefici dal medico gallese, sono solitamente in forma liquida e vengono assunti nella maggior parte dei casi per via orale. L'intuizione decisiva di Bach affinché giungesse a dei rimedi naturali molto benefici fu quella di capire che le malattie non sono solamente dei sintomi fisici, bensì dei veri e propri segnali. Questi vengono utilizzati per fare in modo che lo spirito non resti intrappolato in quella sensazione di malessere molto poco piacevole e che mina la serenità della vita. E questo fu un ragionamento del tutto nuovo per l'epoca se si pensa che l'approccio maggiormente utilizzato dai medici era quello rivolto all'uso di farmaci idonei per curare i sintomi.

Per passare alla parte concreta della floriterapia, è bene sottolineare che la linea guida basilare è quella che prevede la raccolta dei fiori nella stagione di massima fioritura. Successivamente questi vanno trattati col metodo del sole, ovvero posti a macerare sotto la luce del sole all'interno di una ciotola che contenga anche dell'acqua di fonte. Esiste anche la tecnica che prevede la bollitura, sempre utilizzando acqua pura: in questo caso il calore permette di rilasciare le giuste quantità di energia fondamentali per il benessere dell'organismo. 

Di seguito alcuni prodotti a base di Fiori di Bach presenti su ShopFarma24.

Per cosa si usa la floriterapia

La floriterapia prevede utilizzi mirati e perciò è bene ricordare che essa non viene applicata per qualsiasi tipo di disturbo o sintomo. I Fiori di Bach sono particolarmente consigliati soprattutto in quelle situazioni in cui è necessario limitare o anche correggere degli stati emotivi negativi. Questi comportano perciò quel disagio da cui scaturisce la sensazione di dolore che a tratti potrebbe anche sembrare letteralmente irresistibile. Molto consigliati i rimedi a base di Fiori di Bach per quanto concerne lo stress, ad esempio, o anche per fobie di vario genere, depressione, disturbi psicosomatici marcati e anche nell'insonnia. Inoltre sembra che i rimedi olistici come la floriterapia abbiano effetti marcati in quelle situazioni di disagio soprattutto a livello psichico.

Ciò potrebbe cambiare molto soprattutto guardando ad una prospettiva futura in merito all'utilizzo di questo tipo di pratica. Non mancano comunque le applicazioni della floriterapia in merito a dolori, infiammazioni e allergie: tutte queste sono situazioni comuni e che possono arrecare disturbi di vario genere. La floriterapia perciò è da considerarsi a tutti gli effetti efficace in quanto non va ad agire più sui sintomi esclusivamente ma sulla componente psicologica, come le reazioni e lo stato d'animo. 

Come approcciarsi alla floriterapia

Indubbiamente è fondamentale sottolineare che l'approccio alla floriterapia deve essere idoneo e molto accurato. Soprattutto perché non si parla di farmaci veri e propri che agiscono con un determinato meccanismo d'azione. Nulla di tutto ciò, ecco perché il colloquio clinico col paziente diventa il primo step necessario. Il floriterapeuta ha perciò un compito fondamentale ovvero quello di capire la condizione del paziente e quali siano i rimedi migliori per il suo caso. L'approccio migliore richiede una grossa attenzione ai segni tipici di una persona che vive una sensazione di malessere e che potrebbero presentarsi in maniera più o meno evidente.

Alcuni esempi di cui si può parlare sono l'apatia, l'indecisione, la perenne stanchezza fisica, la sensazione di delusione e così via. Tutte queste vanno considerate dal floriterapeuta assieme a quelle che sono le varie sfumature che permetteranno di capire che effettivamente basta trovare il rimedio olistico giusto per essere certi di avere benefici. Per ogni disturbo è previsto l'utilizzo di un determinato tipo di fiore, ovviamente considerando che l'approccio alla floriterapia potrebbe anche richiedere un autentico cocktail di fiori, ognuno con la sua efficacia. Negli ultimi tempi la floriterapia ha preso piede anche per quanto concerne l'uso esterno: in caso di allergie ed irritazioni di vario genere, per esempio.

Scopri tutti i prodotti della sezione Erboristeria presenti su ShopFarma24!