carnitina

Quando si parla di carnitina esistono numerose imprecisioni, tanti dubbi e moltissime congetture. La carnitina è una sostanza naturale, molto simile alle vitamine del gruppo B per quanto concerne la struttura biochimica. La carnitina viene sintetizzata nell'organismo umano, può essere assunta come un integratore naturale e viene spesso scambiata per una sostanza simil-vitaminica. Nell'organismo è presente nei muscoli striati e nel fegato: aiuta ad accelerare il metabolismo e migliora l'attivazione di Co-A. In medicina svolge un'azione anti-ipossica e anabolica, attiva lo scambio dei grassi, stimola la rigenerazione e aumenta l'appetito. Ovviamente non si consiglia di esagerare con l'assunzione di carnitina, in quanto assumendone troppa è possibile la limitazione di produzione della L-carnitina corporea, motivo per cui si manifesta la necessità di dover sempre assumerla tramite integratori alimentari.

Perché usare la creatina?

La carnitina viene assunta dagli sportivi, in particolari dai bodybuilder, tramite cocktail proteici, in quanto è una sostanza utile per aumentare la dimensione dei filamenti dei muscoli striati.

Ovviamente, però, il suo utilizza non si limita unicamente a questo sport in quanto migliora a 360° la capacità energetica. Non in ultimo luogo la carnitina viene somministrata ai cavalli da corsa per aumentarne le capacità sportive per un breve periodo, in quanto oltre agli altri effetti la carnitina limita l'accumulo di acido lattico e quindi riduce la stanchezza. Nonostante il nome di questa sostanza derivi dal termine latino "carnis", ovvero carne, è possibile trovare la carnitina anche nel pesce, formaggio e latte, seppure in misure minori. Questo ha portato al deficit di carnitina nell'organismo delle persone che si attengono a una dieta vegetariana o vegana.

Perché usare la creatina come integratore?


Nonostante il suo effetto mostri molti lati negativi, la carnitina è una sostanza che viene assorbita molto facilmente, non mostra degli effetti collaterali particolari e mostra un'ampia gamma di effetti positivi, specialmente ai fini dello sport. Dalla maggior parte dei sportivi la carnitina è considerata essere uno dei migliori integratori alimentari naturali in assoluto. Rientra nella lista degli integratori alimentari da acquistare online ed è uno degli integratori preferiti dai ciclisti. A diversi punti forti della carnitina si aggiunge un costo sostenibile e la diffusione del prodotto su vasta scala. Per via delle sue proprietà benefiche la carnitina viene ampiamente utilizzata nell'ambito cardiologico per la sua proprietà vasoprotettiva e cardioprotettiva.

Già oggi sul mercato è possibile trovare farmaci testati e benfunzionanti a base di carnitina come il Carnitene. Ciononostante garantisce anche un costante aumento del colesterolo HDL, nonché la riduzione della concentrazione trigliceridica nel sangue. Ultimamente è una sostanza che viene prescritta anche ai pazienti affetti da malattie di genere neurodegenerativo. Perché l'assunzione della carnitina porti a risultati positivi, non occorre esagerare. Si consiglia di assumerne non più di 2000 mg al giorno (nei casi gravi). Il dosaggio può arrivare ai 15000 mg nel caso di forte ischemia cardiaca.



carnitina-per-lo-sportivo

Effetti collaterali degli integratori online come la carnitina


Qualora il paziente assumesse troppa carnitina, potrebbe incorrere in problemi abbastanza pericolosi come il vomito, la nausea, la diarrea e i crampi addominali. Il suo organismo smetterebbe di produrre carnitina, motivo per cui è possibile la comparsa del sintomo da dipendenza, anche se la carnitina non provoca il rilascio di dopamina e non può considerarsi una droga a tutti gli effetti. In mancanza della carnitina, però, potrebbero drasticamente calare le prestazioni sportive dell'atleta, il che lo spingerebbe a continuare l'assunzione. In via minore potrebbero manifestarsi altri sintomi, specialmente di natura psichiatrica, tra cui il senso di agitazione, il disturbo di comportamento, l'ansia e così via. E', invece, del tutto esclusa l'influenza della carnitina sulla depressione, che sembra dipendente da fattori di tutt'altro genere. Si vieta severamente l'utilizzo della carnitina in concomitanza con altri farmaci, come la didanosina, l'acido valproico, la stavudina e la zalcitabina. Altresì la carnitina potrebbe mutare il proprio effetto qualora venisse utilizzata con alcuni antibiotici. Si sconsiglia di assumerla se si mangia molto cibo contenente la vitamina C. In casi particolari la Carnitina dev'essere assunta unicamente sotto controllo medico.

Ovviamente è severamente vietato assumere la carnitina con l'alcol o droghe di altro genere. Si ricorda anche che per i bambini il dosaggio è notevolmente inferiore rispetto a quello previsto per gli adulti. Così i bambini fino a 1 anno non possono assumere più di 15 mg giornalieri, i bambini fino a 3 anni non devono superare la soglia dei 50 mg giornalieri e i bambini dai 4 ai 6 anni non devono assumerne più di 90 mg. Infine, fino ai 18 è vietato superare la soglia di 300 mg di carnitina al giorno. Anche se l'individuo è ammalato di una qualche patologia grave si limita l'assunzione della carnitina.

 

Controindicazioni della carnitina


L'assunzione della carnitina va limitata per tutti quei pazienti che sono affetti da ipersensibilità (allergia) al principio attivo. Nel caso di assunzione della carnitina con la presenza dell'allergia alla sostanza è possibile la comparsa di pericolosi problemi alla salute. Successivamente il divieto dell'assunzione di carnitina è stato esteso anche alle donne in gravidanza e alle donne in periodo di allattamento. L'unica eccezione riguarda pochi casi di competenza medica, ove si potrebbe rendere necessaria l'assunzione di carnitina.